Diritto d'autore

Diritto d'autore

Il Diritto d’autore fornisce all’artista gli strumenti legali per poter disporre in modo esclusivo delle sue opere, di rivendicarne la paternità, di decidere se e quando pubblicarle, di opporsi ad ogni loro modificazione, di autorizzarne ogni tipo di utilizzazione e di ricevere i relativi compensi, retribuzione dovuta a chi ha creato un’opera.

Il Diritto d’autore è disciplinato prevalentemente dalla l. n. 633 del 1941 che, nonostante i suoi continui aggiornamenti, rimane il punto di riferimento nella nostra legislazione.

Attualmente, sono coperte dal Diritto di autore un numero imprecisato di “opere”, tra cui: le opere letterarie, drammatiche, scientifiche, didattiche, religiose, tanto se in forma scritta quanto se orale, le opere e le composizioni musicali, con o senza parole, le opere drammatico-musicali e le variazioni musicali costituenti di per sé opera originale; le opere coreografiche e pantomimiche, delle quali sia fissata la traccia per iscritto o altrimenti; i disegni e le opere dell’architettura; le opere dell’arte cinematografica, muta o sonora, sempreché non si tratti di semplice documentazione protetta ai sensi delle norme del capo quinto del titolo secondo; le opere fotografiche e quelle espresse con procedimento analogo a quello della fotografia sempre che non si tratti di semplice fotografia, ma anche i programmi per elaboratore, in qualsiasi forma espressi purché originali quale risultato di creazione intellettuale dell’autore e le banche dati.

Lo Studio in particolare si occupa di:

- gestione pratiche Siae (SIAE);

- liberatorie per prestiti;

- contratti per il rilascio delle licenze d’uso;

- rapporti con le gallerie e case d’asta;

- rapporti con gli artisti;

- licenze ad ombrello;

- gestione dei diritti nelle mostre;

- ricorsi agli organi di giustizia competenti per utilizzo illecito dei diritti;

torna indietro